World map Italiano

Frequently Asked Questions

body cFieldValue c

Cos’è un alimentatore per applicazioni medicali in ambito domestico conforme IEC 60601-11?

L’ente FDA definisce un dispositivo medicale in ambito domestico come “un dispositivo utilizzabile dagli utenti in ambito domestico in ambienti non clinici che può essere gestito parzialmente o totalmente dagli utenti, che richiede una adeguata identificazione e manualistica e, in taluni casi, anche il training da parte di un operatore sanitaria per l’impiego efficace ed in sicurezza. Rientrano nella categoria anche sistemi impiantati nel corpo del paziente in modo permanente o temporaneo ed ogni altro tipo di dispositivo che viene impiegato a scopo di cura e riabilitazione”. La norma di riferimento è la IEC 60601-1-11 facente parte dello standard IEC 60601-11 che riguarda i requisiti di base per l’utilizzo in sicurezza di apparecchiature medicali in ambito domestico. In vigore dal 30 giugno 2013 nell’Unione Europea e dal 31 dicembre 2013 negli USA, la nuova versione dello standard differisce dalle edizioni precedenti in diversi aspetti chiave. Richiede anzitutto l’isolamento in Classe II per la componentistica elettrica, elevato grado di protezione IP e altri requisiti per consentire impieghi in ambito domestico.

Un alimentatore per sistemi medicali impiegati in ambito domestico è un convertitore AC/DC che rispetta la norma IEC 60601-1-11. A parte i requisiti di base per gli alimentatori medicali, l’elevato isolamento dielettrico e la bassa corrente dispersa, gli alimentatori di questo tipo devono essere classificabili come appartenenti alla Classe II di isolamento ed avere un livello minimo di protezione IP21.

Il rispetto della norma IEC 60601-1-11 è incluso fra i requisiti CB, UL e di altro tipo. In quali casi è necessario l’impiego di un alimentatore per uso medicale IEC 60601-1-11?

La documentazione tecnica a corredo delle apparecchiature da alimentare dovrebbe segnalare la necessità di utilizzare un siffatto alimentatore. La maggior parte degli alimentatori AC/DC forniti da GlobTek rispettano i requisiti richiesti dalla norma IEC 60601-1-11. Le principali condizioni da rispettare per tale classificazione sono la classe II di isolamento ed elevato grado di protezione IP.

Cos’è un alimentatore per applicazioni medicali in ambito domestico conforme IEC 60601-11?

L’ente FDA definisce un dispositivo medicale in ambito domestico come “un dispositivo utilizzabile dagli utenti in ambito domestico in ambienti non clinici che può essere gestito parzialmente o totalmente dagli utenti, che richiede una adeguata identificazione e manualistica e, in taluni casi, anche il training da parte di un operatore sanitaria per l’impiego efficace ed in sicurezza. Rientrano nella categoria anche sistemi impiantati nel corpo del paziente in modo permanente o temporaneo ed ogni altro tipo di dispositivo che viene impiegato a scopo di cura e riabilitazione”. La norma di riferimento è la IEC 60601-1-11 facente parte dello standard IEC 60601-11 che riguarda i requisiti di base per l’utilizzo in sicurezza di apparecchiature medicali in ambito domestico. In vigore dal 30 giugno 2013 nell’Unione Europea e dal 31 dicembre 2013 negli USA, la nuova versione dello standard differisce dalle edizioni precedenti in diversi aspetti chiave. Richiede anzitutto l’isolamento in Classe II per la componentistica elettrica, elevato grado di protezione IP e altri requisiti per consentire impieghi in ambito domestico.

Un alimentatore per sistemi medicali impiegati in ambito domestico è un convertitore AC/DC che rispetta la norma IEC 60601-1-11. A parte i requisiti di base per gli alimentatori medicali, l’elevato isolamento dielettrico e la bassa corrente dispersa, gli alimentatori di questo tipo devono essere classificabili come appartenenti alla Classe II di isolamento ed avere un livello minimo di protezione IP21.

Il rispetto della norma IEC 60601-1-11 è incluso fra i requisiti CB, UL e di altro tipo. In quali casi è necessario l’impiego di un alimentatore per uso medicale IEC 60601-1-11?

La documentazione tecnica a corredo delle apparecchiature da alimentare dovrebbe segnalare la necessità di utilizzare un siffatto alimentatore. La maggior parte degli alimentatori AC/DC forniti da GlobTek rispettano i requisiti richiesti dalla norma IEC 60601-1-11. Le principali condizioni da rispettare per tale classificazione sono la classe II di isolamento ed elevato grado di protezione IP.

Cos’è un alimentatore per applicazioni medicali conforme IEC 60601-1?

 

Si tratta di un convertitore che permette di alimentare, tipicamente in DC, un sistema o un componente in ambito elettromedicale, prelevando tensione AC dalla rete. Tipicamente, il case è in materiale plastico e la spina può essere a 2 o 3 poli. Esistono anche versioni open frame da alloggiare all’interno di apparecchiature medicali. La progettazione è eseguita secondo gli standard internazionali e alcuni requisiti sono specifici e particolari in confronto alle più comuni applicazioni per informatica e telecomunicazioni. Che differenze ci sono per quanto attiene la certificazione allo standard IEC 60601-1 Quarta Edizione rispetto alla vecchia IEC 60601-1 Terza Edizione?

Di fatto, le certificazioni in materia di sicurezza fissate dalla Terza Edizione continuano a valere mentre per quanto attiene gli aspetti EMI/EMC si fa riferimento alla Quarta.

Qual è la differenza fra un alimentatore per usi medicali certificato IEC 60950-1 rispetto ad uno certificato IEC 60601-1 ?

 

Sia la IEC 60950-1 che la IEC 60601-1-2 si riferiscono ad alimentatori AC/DC per uso interno o esterno ma con diversi requisiti relativi alle specifiche del sistema da alimentare. Le funzionalità di base sono ovviamente le stesse, ci si riferisce per esempio a tensione di uscita e caratteristiche meccaniche ma, per il resto, ci sono diverse differenze. I dispositivi IEC 60601, in confronto all’altra tipologia, devono essere in grado di sopportare tensioni elevate e avere basse correnti di dispersione. Inoltre, con riferimento al carico, occorre distinguere fra sistemi MOOP e MOPP. Le apparecchiature medicali devono includere uno o più sistemi di protezione ovvero Means of Protection (MOPs) per isolare i pazienti e gli operatori dal rischio di elettrocuzione. Si tratta di isolamento di sicurezza, terra di protezione, distanze di isolamento in aria o altri sistemi contro il contatto diretto. Tutti questi sistemi sono spesso utilizzati in combinazione fra loro. La norma IEC 60601-1 Terza Edizione fissa delle differenze relativamente ai rischi per i pazienti e per gli operatori. Pertanto, un sistema MOP può quindi essere classificato come MOPP (Means of Patient Protection) oppure come MOOP (Means of Operator Protection). La principale differenza sta nelle distanze limite di isolamento. Per esempio, per ottenere la rispondenza ai requisiti 2 x MOPP il livello di isolamento da garantire durante i test che prevedono l’applicazione di 4000 Vac con una distanza di di 8 mm è il doppio rispetto al caso MOPP.

Cos’è un alimentatore per usi medicali IEC 60601-1-2 e qual è la differenza fra la tipologia BF e CF?

Tali sigle si riferiscono alle tipologie B ovvero “body”, BF ovvero “body floating type” e CF ovvero “cardiac floating type. Ci si riferisce in pratica alle modalità di applicazione del dispositivo medicale al corpo del paziente con requisiti tecnici che riguardano tensione di isolamento, correnti disperse, ecc. La parola floating si riferisce all’assenza di collegamento di terra. Si tratta in questo caso di dispositivi in Classe II con isolamento doppio o rinforzato. La tipologia B si riferisce a dispositivi che operano nelle vicinanze del paziente così come definito dalla norma IEC 60601-1 ovvero senza contatto elettrico diretto e con collegamento a terra. Si tratta, per esempio, di sistemi di illuminazione, sistemi di automazione per letti, distributori automatici di medicine, macchinari a raggi x, ecc. Nel caso dei sistemi BF, invece, vi è una stretta prossimità fra paziente e apparecchiatura, si tratta per esempio di endoscopi, sistemi di monitoraggio dei parametri vitali, ecc. Nel caso CF, il collegamento è invece diretto come avviene per defibrillatori, pacemaker, elettrodi ECG intracardiaci, ecc. Per ovvie ragioni, in questo ultimo caso, è richiesto un elevatissimo livello di protezione contro l’elettrocuzione.

Cos’è un adattatore AC-DC incapsulato?

Anche noti come adattatori AC o convertitori AC-DC, si tratta di una tipologia di alimentatori per uso da esterno. Tali alimentatori sono alloggiati in case in materiale plastico ad alta resistenza meccanica, gli spazi vuoti all’interno vengono riempiti con materiale epossidico. Si ottiene così un livello di protezione fino a IP 68. Alcune apparecchiature elettriche necessitano di alimentazione di potenza ma non dispongono di una circuiteria interna per poter gestire un collegamento diretto alla rete. In casi del genere, un alimentatore AC viene utilizzato per convertire la tensione AC di rete in tensione DC adatta per l’alimentazione dell’apparecchiatura in questione.

Potted or Potted/Encapsulated in plastic housing

Cos’è un alimentatore AC-DC di tipo open frame ?

Anche noti come convertitori AC-DC, si tratta di una tipologia di alimentatori per uso da interno. Gli alimentatori AC-DC open frame sono spesso integrati in altri sistemi o alloggiati in particolari case metallici ed utilizzati per convertire la tensione da AC a DC.

Open Frame/Internal

Cos’è un adattatore esterno AC-DC ?

Anche noti come adattatori AC o convertitori AC-DC, si tratta di una tipologia di alimentatori esterni. Alcune apparecchiature elettriche necessitano di alimentazione di potenza ma non dispongono di una circuiteria interna per poter gestire un collegamento diretto alla rete. In casi del genere, un alimentatore esterno viene utilizzato per convertire la tensione AC di rete in tensione DC adatta per l’alimentazione dell’apparecchiatura in questione.

Desktop/External

Cos’è un sistema USB PD?

È uno speciale tipo di convertitore AC/DC progettato specificatamente per interagire con sistemi che richiedono uno specifico set di tensioni e correnti per effettuare una ricarica rapida. Un alimentatore USB PD è in grado di colloquiare con il battery management system del carico e fornire, sulla base di quanto richiesto dal carico, tensioni diverse in momenti diversi. Tipicamente, se la batteria ha un basso stato di carica, viene applicata una tensione elevata che poi viene progressivamente diminuita all’aumentare dello stato di carica. Nel caso in cui un charger USB PD viene connesso ad un sistema che permette la ricarica rapida, riesce comunque a gestire la carica fissando un valore standard intorno ai 5 V.

Sono necessari cavi speciali per consentire la funzionalità di ricarica rapida?

La risposta è si, in particolare, per correnti inferiori a 3 A, può essere impiegato un cavo multiconduttore per USB di tipo c. Per correnti superiori, sono necessari cavi di tipo E-mark. Se non vengono impiegati cavi adeguati, non potrà essere gestita correttamente la ricarica.

USB Power Delivery (PD) Adaptive Power Supply AC Adaptor Quick Charger

Cos’è un alimentatore AC-DC USB plug-in? Anche noti come adattatori USB AC o convertitori USB AC-DC, si tratta di una tipologia di alimentatori esterni. Alcune apparecchiature elettriche necessitano di alimentazione di potenza ma non dispongono di una circuiteria interna per poter gestire un collegamento diretto alla rete. In casi del genere, un alimentatore viene utilizzato per convertire la tensione AC di rete in tensione DC adatta per l’alimentazione dell’apparecchiatura in questione. Permettono l’alimentazione USB di tipo A e tipo C mediante specifici cavi.

AC/DC Switching Adapter with USB Power Supply AC Adaptor

Come funziona un adattatore AC-DC?

L’adattatore AC-DC è un convertitore da esterno integrato all’interno di un piccolo case costruito attorno ad una spina AC per collegamento alla rete, da cui derivano anche i vari termini plug, wall plug in, plug-in o plugtop. Una volta collegato alla rete elettrica AC, la tensione viene convertita in DC per l’alimentazione del carico attraverso il cavo di uscita.

Il consumo a vuoto si riferisce all’energia consumata dall’alimentatore in caso di carico disconnesso.

Come funziona un alimentatore a corrente costante?

Si tratta di un alimentatore AC/DC che fornisce al carico corrente costante anche in caso di variazioni del carico. Quando conviene utilizzare un alimentatore a corrente costante? Dipende dal tipo di carico che si vuole alimentare. Tipiche applicazioni sono sistemi di illuminazione a LED, carica batterie ed altre applicazioni per le quale è richiesta corrente costante.

Come funziona un adattatore AC-DC? L’adattatore AC-DC è un convertitore da esterno integrato all’interno di un piccolo case costruito attorno ad una spina AC per collegamento alla rete, da cui derivano anche i vari termini plug, wall plug in, plug-in o plugtop. Una volta collegato alla rete elettrica AC, la tensione viene convertita in DC per l’alimentazione del carico attraverso il cavo di uscita.

Il consumo a vuoto si riferisce all’energia consumata dall’alimentatore in caso di carico disconnesso.

Come funziona un alimentatore a corrente costante?

Si tratta di un alimentatore AC/DC che fornisce al carico corrente costante anche in caso di variazioni del carico.

Quando conviene utilizzare un alimentatore a corrente costante?

Dipende dal tipo di carico che si vuole alimentare. Tipiche applicazioni sono sistemi di illuminazione a LED, carica batterie ed altre applicazioni per le quale è richiesta corrente costante.

Regulated Switchmode AC-DC Constant Current (CC) Power Supply AC Adaptor

Cos’è un alimentatore conforme alla norma IEC 62368-1:2018 ?

Tale norma fissa i requisiti di sicurezza per sistemi elettrici ed elettronici in ambito audio, video, telecomunicazioni e applicazioni per uffici e similari per tensioni non superiori a 600 V. I requisiti fissati riguardano i dispositivi di protezione e la loro effettiva implementazione nel sistema allo scopo di prevenire danni a persone o cose per elettrocuzione o incendio. Un alimentatore conforme alla IEC 62368-1 è pertanto un convertitore AC/DC che ha superato i test previsti da tale norma.

Gli alimentatori IEC 62368-1 possono essere considerati come succedanei di quelli conformi IEC 60950-1?

È già in corso la transizione delle norme IEC 60065 e 60950-1 verso la nuova IEC 62368-1. In Nord America le certificazioni ETL e UL 60950-1 continueranno a rimanere valide, a meno di ulteriori novità.

Vi sono differenze sostanziali fra la IEC 60950-1 e la IEC 62368-1 per gli alimentatori?

Sebbene l’impostazione generale della nuova norma appaia diversa, di fatto la maggior parte dei prodotti che risultavano conformi alla IEC 60950-1 lo sono anche per la IEC 62368-1 apportando minime modifiche o, in taluni casi, senza alcuna modifica necessaria. In ogni caso, GlobTek continuerà a produrre alimentatori IEC 60950-1 a meno di ulteriori novità.

Cos’è un alimentatore conforme alla norma IEC 62368-1:2018 ?

Tale norma fissa i requisiti di sicurezza per sistemi elettrici ed elettronici in ambito audio, video, telecomunicazioni e applicazioni per uffici e similari per tensioni non superiori a 600 V. I requisiti fissati riguardano i dispositivi di protezione e la loro effettiva implementazione nel sistema allo scopo di prevenire danni a persone o cose per elettrocuzione o incendio. Un alimentatore conforme alla IEC 62368-1 è pertanto un convertitore AC/DC che ha superato i test previsti da tale norma.

Gli alimentatori IEC 62368-1 possono essere considerati come succedanei di quelli conformi IEC 60950-1?

È già in corso la transizione delle norme IEC 60065 e 60950-1 verso la nuova IEC 62368-1. In Nord America le certificazioni ETL e UL 60950-1 continueranno a rimanere valide, a meno di ulteriori novità.

Vi sono differenze sostanziali fra la IEC 60950-1 e la IEC 62368-1 per gli alimentatori?

Sebbene l’impostazione generale della nuova norma appaia diversa, di fatto la maggior parte dei prodotti che risultavano conformi alla IEC 60950-1 lo sono anche per la IEC 62368-1 apportando minime modifiche o, in taluni casi, senza alcuna modifica necessaria. In ogni caso, GlobTek continuerà a produrre alimentatori IEC 60950-1 a meno di ulteriori novità.

I sistemi Midspan Single Port Passive Power Over Ethernet sono costituiti da un alimentatore integrato all’interno di un piccolo case costruito attorno ad una spina AC per collegamento alla rete, da cui derivano anche i vari termini plug, wall plug in, plug-in o plugtop. Una volta collegato alla rete elettrica AC, la tensione viene convertita in DC per l’alimentazione del carico attraverso il cavo di uscita.

Questo tipo di alimentatori, tipicamente, alimentano il carico a tensione costante attraverso connettori di tipo Ethernet. I sistemi POE passivi non seguono tutti i protocolli POE e pertanto non ne possiedono tutte le caratteristiche e funzionalità.

A quale scopo viene quindi utilizzato un sistema POE passivo?

Lo scopo principale è la riduzione di costi e la funzionalità per questi casi in cui tutti i requisiti dei sistemi POE non sono richiesti.

Single Port Passive Power Over Ethernet Midspan (Passive/Dumb PoE PSE) Power Supply AC Adaptor

Come funziona un alimentatore AC-DC?

L’alimentatore è un convertitore AC-DC integrato all’interno di un piccolo case costruito attorno ad una spina AC per collegamento alla rete, da cui derivano anche i vari termini plug, wall plug in, plug-in o plugtop. Una volta collegato alla rete elettrica AC, la tensione viene convertita in DC per l’alimentazione del carico attraverso il cavo di uscita.

AC Adaptor Power Supply AC Adaptor

Cos’è un alimentatore AC-DC di tipo ibrido plug-in/desktop ?

Anche noti come adattatori AC o convertitori AC-DC, si tratta di una tipologia di alimentatori per uso da esterno. Sono dispositivi ibridi perché possono essere utilizzati come un alimentatore desktop standard mediante l’utilizzo di un cavo IEC 60320 o del sistema di spine fornite dal produttore che ne rendono possibile il collegamento alla rete in maniera diretta o con presa. Alcune apparecchiature elettriche necessitano di alimentazione di potenza ma non dispongono di una circuiteria interna per poter gestire un collegamento diretto alla rete. In casi del genere, un alimentatore AC viene utilizzato per convertire la tensione AC di rete in tensione DC adatta per l’alimentazione dell’apparecchiatura in questione.

Wall Plug-in+Desktop Combination

Come funziona un adattatore AC-DC?

L’adattatore AC-DC è un convertitore da esterno integrato all’interno di un piccolo case costruito attorno ad una spina AC per collegamento alla rete, da cui derivano anche i vari termini plug, wall plug in, plug-in o plugtop. Una volta collegato alla rete elettrica AC, la tensione viene convertita in DC per l’alimentazione del carico attraverso il cavo di uscita.

Regulated Switchmode AC-DC Power Supply AC Adaptor

Il livello di efficienza VI è attribuibile per i sistemi di alimentazione Power over Ethernet (POE)?

Secondo le indicazioni del Dipartimento per l’Energia degli Stati Uniti, un alimentatore esterno può essere considerato di classe A se viene collegato al carico mediante qualsiasi tipologia di cavo o terminazione, incluso le tipologie rimovibili o da installazione fissa. Allorchè un cavo ethernet viene utilizzato sia per trasmissione dati che per alimentare una apparecchiatura (POE), tale cavo ed il relativo alimentatore sarebbero da considerare in classe A e risulterebbero quindi soggetti alle stesse normative in materia di efficienza energetica se ne rispettano tutti i requisiti previsti. In generale, tutti gli alimentatori POE rispettano i requisiti in materia di efficienza energetica e possono essere considerati di livello VI.

Single Port Power Over Ethernet Midspan (IEEE802.3af PoE PSE)

Come funziona un alimentatore AC-DC a bassissima corrente dispersa?

È un convertitore da esterno integrato all’interno di un piccolo case costruito attorno ad una spina AC per collegamento alla rete, da cui derivano anche i vari termini plug, wall plug in, plug-in o plugtop. Una volta collegato alla rete elettrica AC, la tensione viene convertita in DC per l’alimentazione del carico attraverso il cavo di uscita. La caratteristica relativa alla bassissima corrente dispersa rende questo tipo di alimentatori molto adatti per applicazioni medicali come i sistemi cardiac floating (CF) o altre tipologie similari.

Sigma Wave™ Ultra Low Leakage Current, CF Compliant Power Supply AC Adaptor

Il livello di efficienza VI è attribuibile per i sistemi di alimentazione Power over Ethernet (POE)?

Secondo le indicazioni del Dipartimento per l’Energia degli Stati Uniti, un alimentatore esterno può essere considerato di classe A se viene collegato al carico mediante qualsiasi tipologia di cavo o terminazione, incluso le tipologie rimovibili o da installazione fissa. Allorchè un cavo ethernet viene utilizzato sia per trasmissione dati che per alimentare una apparecchiatura (POE), tale cavo ed il relativo alimentatore sarebbero da considerare in classe A e risulterebbero quindi soggetti alle stesse normative in materia di efficienza energetica se ne rispettano tutti i requisiti previsti. In generale, tutti gli alimentatori POE rispettano i requisiti in materia di efficienza energetica e possono essere considerati di livello VI.

Gigabit Power over Ethernet (IEEE802.3at PoE PSE) Power Supply AC Adaptor

Cos’è il livello VI di efficienza?

L’ordinamento numerico da I a VI si riferisce alla marcatura internazionale di prodotti in relazione al livello di efficienza di un certo prodotto. I requisiti previsti per la classificazione si basano sulla misura dell’efficienza durante il funzionamento e sulla valutazione del consumo a vuoto e a diversi livelli di carico. Il consumo a vuoto viene registrato in assenza di carico o con carico disconnesso. Il livello di efficienza VI è ormai obbligatorio in diverse nazioni per specifici prodotti o per specifiche applicazioni. La Direttiva Europea Eco-design 2009/125/EC ha di fatto inserito, per i Paesi Europei, i requisiti del livello di efficienza VI nell’ambito delle normative che regolano la vendita e l’importazione di alimentatori per uso esterno.

USA DOE Level VI / Eco-design Directive 2009/125/EC, (EU) 2019/1782

Cosa prevede la noma IEC 60335-1?

Tale standard internazionale fissa i requisiti di sicurezza per le apparecchiature elettriche per uso domestico e similare con tensione nominale non superiore a 250 V per sistemi monofase e non superiore a 480 V per sistemi trifase.

Qual è il campo di impiego degli alimentatori IEC 60335-1 ?

Si tratta di applicazioni in ambito domestico nelle quali è previsto l’uso di tali alimentatori secondo specifiche tecniche fissate dalla norma suddetta.

In cosa consiste la normativa europea CoC Tier 2?

Si tratta di una serie di norme che stabiliscono degli obiettivi di efficienza energetica per gli alimentatori e adattatori AC-DC. Sono pubblicate dalla Renewable Energy Unit del centro JRC (Joint Research Centre) della Commissione Europea. I requisiti fissati da tale norma non fissano degli obblighi di legge ma possono essere applicati su base volontaria.

Cos’è un alimentatore AC-DC di tipo plug-in ?

Anche noti come adattatori AC o convertitori AC-DC, si tratta di una tipologia di alimentatori per uso da esterno. Alcune apparecchiature elettriche necessitano di alimentazione di potenza ma non dispongono di una circuiteria interna per poter gestire un collegamento diretto alla rete. In casi del genere, un alimentatore AC viene utilizzato per convertire la tensione AC di rete in tensione DC adatta per l’alimentazione dell’apparecchiatura in questione.

Wall Plug-in

Cos’è un sistema LPS (Limited Power Source)?

Come stabilito dalla norma IEC 62368-1 e IEC 60950, si tratta di un circuito secondario per il quale la tensione di uscita a vuoto, UOC, non supera i limiti SELV ovvero 42.4 V per la tensione di picco in alternata oppure 60 V per il caso in continua. La massima potenza apparente S in funzionamento ordinario e la massima corrente di guasto ISC in funzionamento ordinario ed in caso di guasto sono limitati a valori tali da non poter creare condizioni di danno o pericoli nei sistemi che alloggiano tali alimentatori. Un alimentatore LPS risulta molto utile in vari casi. Per esempio, è possibile evitare il ricorso a particolari sistemi di protezione e materiali per il case di alloggiamento visto che l’alimentatore non può determinare l’innesco di fiamme.

Un alimentatore in classe II o rispondente alla UL 1310 può essere sostituito da uno di tipologia LPS?

Molte normative hanno stabilito che è possibile, specie se il carico e l’applicazione specifica lo consentono.

Richiesta informazioni